Stereotipi sugli uomini maltrattanti

Mito. Gli uomini che maltrattano la partner (o ex partner) sono state persone maltrattate dai suoi genitori o hanno vissuto comunque violenza in famiglia.

Realtà. La percentuale di maltrattanti che erano stati vittime (o testimoni) di maltrattamenti infantile sarebbe tra il 10-80 percento a seconda del paese (Sanmartin et al., 2003, 2010). L’Informe Mondiale sulla Violenza e la Salute (Heise e García-Moreno, 2003) segnala che non tutti i bambini testimoni di violenza o che la subiscono diventano da adulti maltrattanti. Non si può stabilire una relazione causale tra un passato di violenza e la violenza attuale.


Stereotipo. Gli uomini che maltrattano la partner (o ex partner) sono malati mentali.

Realtà. L’Informe Mondiale sulla Violenza e la Salute (Heise e García-Moreno, 2003) conclude che la proporzione di aggressioni nella coppia legate a disturbi psichiatrici è relativamente bassa là dove questo tipo di violenza è comune.


Stereotipo. Gli uomini che maltrattano la partner (o ex partner) abusano di alcool e/o droghe.

Realtà. Gli studi meta-analitici di Stith e col. (2004) e Foran e O’Leary (2008) mostrano un’associazione significativa ma moderata tra abuso di alcool e aggressioni nella coppia. L’abuso di alcool e droghe sarebbe presente nel 50 percento dei casi di violenza di genere a scala mondiale (Sanmartín et al., 2003, 2010).


Stereotipo. La violenza alle donne è dovuta alla gelosia.

Realtà. La gelosia non è causa della violenza, è una delle strategie che i maltrattanti usano per controllare la sua partner (ONU, 2006).